Hobiecat.it – Hobie way of life!

HMW. Hobie Multi Worlds 2013 – Ended

1477728 nodi hanno convinto il Comitato di regata a mandare tutti a terra nell'ultima giornata del Campionato mondiale multiclasse Hobie.

Ed i verdetti sono stati emessi. Quelli in acqua e quelli fuori.

Per i numerosissimi Hobie 14, barca disegnata nel 1968 proprio Hobart Hobie, il pioniere della vela sui catamarani e fondatore del marchio Hobie. Barca ancora attualissima e monotipo d'eccellenza. Tanto che numerosissimi sono stati i partecipanti a questo mondiale. 17 le prove disputate tutte combattute. Alla fine la spunta il francese Arnaud Thieme davanti al tedesco Oliver Stoltenberg e all'australiano Daniel Borg.

Dragoon. Tom Heinrich (GER) e Lea Selin Zisler (GER) primi dall'inizio, seguiti da Brandon Wijtenburg (RSA) e Todd Fisher (RSA). Lukas Vermeulen (BEL) e a chiudere il podio Alexander Van Grotenhuis (BEL). Classe junior dove nascono i talenti e per loro un futuro assicurato sui multiscafi. E nessun catamarano, completo e affidabile, si è dimostrato meglio del Hobie Dragoon per far crescere le giovani leve della vela. Barca sulla quale tante Federazioni e scuole vela in tutta Europa e non solo investono per la promozione dei multiscafi.

Tiger. Robbie Lovig (AUS) e Andy Dinsdale (FRA) hanno vinto il il 7 ° Hobie Tiger World Championship. Davanti all'ex campione del mondo Hobie 14 Allan Lawrence che sul Tiger ha regatato con il figlio Danielle. Al terzo posto un altra coppia di padre e figlio, i sudafricani Blaine e Peter. Blaine ex Campioni del mondo Hobie 16.

Wild Cat. Emeric Dary (FRA) e Maxime Blondeau (FRA) hanno vinto il primo Campionato del Mondo Wild Cat Hobie. Hanno condotto dal 1 ° giorno, sempre inseguiti dai giovanissimi fratelli danesi Daniel e Nicolaj Bjørnholt. Ragazzi che sono una squadra molto giovane, appena "scesi dal "Dragoon" ed aver rappresentato la Danimarca agli ISAF Youth Worlds. Due soli sono stati i punti che li hanno separati dal podio. Daniel Paysen (GER) e Nico Heinrich (GER) terzi con risultati sempre costanti.

Questo è il resoconto di quello che è successo in acqua. Ma forse più importante è stata la partecipazione che questo mondiale multiclasse Hobie ha "portato a casa". Partecipazione e passione da parte di tutti quelli che di Hobie ne hanno fatto la Way of Life e di come la stanno trasmettendo alle nuove generazioni. Che siano i figli o giovani su cui investire ed appassionare. Come Hobiecat.it vorremmo raccontarvi anche questo per l'Italia, questo spirito di entusiasmo che le barche Hobie si portano dietro. Dove il talento, il divertimento, l'altruismo ed il desiderio di avere amici in tutto il mondo vengono prima dell'esaltazione dell'agonismo o delle rivalità, dove il talento esce e viene seguito con la cognizione che i giovani trasmetteranno a loro volta la passione per i multiscafi, con un ciclo che si ripete, con il messaggio che l'Hobie Way of Life si porta dietro da sempre.

Il prossimo appuntamento sarà il Campionato europeo Hobie 16 a Cagliari, siamo certi che tutti gli equipaggi italiani non mancheranno questo evento unico.

Classifiche visionabili sul sito dell'evento (clicca).

Nuove foto aggiunte alla galleria.

Rispondi

Background