Vittorio Bissaro su Hobiecat.it

20130614-200157.jpgVittorio (da ora in poi Vitto), innanzitutto complimenti per la vittoria a Riccione al Campionato italiano Formula 18. Siete partiti da favoriti e non avete deluso le aspettative. Come è stato risalire in barca con Lambi (Lamberto Cesari), il tuo prodiere storico fin dai tempi dell'Hobie Cat 16?
Grazie! Non ti nego che le cose sono andate così bene perchè navigare per entrambi è stato un vero piacere. Tecnicamente Lambi è un prodiere molto forte e ancora più importante il suo aproccio tattico alla regata è molto allineato con il mio; la conduzione della regata  visti i molti anni corsi insieme quindi è stata scorrevole e intuitiva. Navigare con Lambi dopo tanto tempo è qualcosa di strano, si riscopre una sintonia dovuta alle tantissime ore trascorse insieme e i ricordi comuni dentro e fuori dall'acqua sono moltissimi.

Avete ritrovato subito il feeling?
Io, Lambi e il WildCat abbiamo navigato molto insieme, per fortuna non ci è voluto molto a riscoprire vecchi equilibri e movimenti e il feeling è stato buono fin da subito.

Wild Cat nuovo di pacco, come si dice, che sensazioni ti ha trasmesso?
Nell'ultimo periodo ho navigato con barche più piccole quindi la prima impressione è stata di barca "grande e robusta", in navigazione in realtà ho avuto da subito buone sensazioni di velocità e reattività, oltre naturalmente a rigidezza e qualità tipica delle barche nuove.

Sei in classe olimpica e questo, penso di parlare anche a nome di Hobie Italia e non solo, rende orgoglioso tutto il lavoro fatto sempre con rispetto e correttezza nei confronti di Hobie in questi anni senza mai tradire le sue aspettative. Cosa è stato, cosa è e cosa sarà Hobie per te?
Hobie cat per me era e rimarrà la prima realtà di catamarani nel mondo; sono contento che Hobie Italia abbia apprezzato il lavoro svolto in questi anni, ma devo dire che è stato tutto spontaneo perchè io e Lambi, complice in questo percorso, credevamo molto nei valori tipici di Hobie Cat: la passione e l'agonismo nello spirito Hobie way of life. Le prima volte in cui abbiamo corso per Bolsena Yachting Sport o la prima volta che abbiamo attaccato un adesivo di Hobie Cat Pro Team su una vela sono stati passi importanti nella mia crescita come velista.

Credi che la Formula 18 debba evolversi, ovvero apportare delle modifiche a se stessa? Oppure la "classe regina" va bene così come è adesso?
Credo che la Formula18 sia una classe vincente perchè è riuscita a trovare il giusto compromesso fra innovazione e rispetto della box-rules storica; penso sia l'approccio da mantenere e i numeri alle regate, nazionali e internazionali, confermano un grande appeal sul pubblico.

Con Lambi avete progetti in comune? Cì parli del Progetto QUID?
Il prossimo impegno comune è ovviamente il Mondiale F18 a Marina di Grosseto, dopo tanta vela insieme ci stiamo dedicando anche ad altre attività, il sostegno del progetto sociale veronese QUID ne è un esempio. QUID nasce dalla volontà e dall’impegno di cinque amici che vogliono offrire un’opportunità di lavoro ed emancipazione sociale a persone svantaggiate. L’idea  è quella di rivalorizzare capi lievemente difettati e/o di fine collezione tramite modifiche sartoriali artigianali ad alto contenuto creativo. Per il mondo della vela propongono magliette con inserti in tessuto di spinnaker o copritimoni artigianali in materiale jeans, qui trovate la pagina del loro sito dedicata http://progettoquid.it/quid-for-sailing (Ragazzi bellissima iniziativa. Bravi veramente! ndr)

Vitto un'ultima domanda: mancano pochissimi giorni al Mondiale Formula 18, come sarà l'approccio?
Lo stesso del Campionato italiano, tanta voglia di confrontarsi con i più forti, di fare bene e di divertirsi in acqua e fuori, in una parola: Hobie Way of Life.

Un grosso in bocca al lupo per il mondiale, noi di hobiecat.it saremo con voi a Grosseto a sostenervi a terra ed in acqua.

Hobie Way of Life

1011191_10151701079724185_26417714_n

Rispondi