Tuning Wild Cat Regata Napoli 2012 – Tecnica e regolazioni

E' il primo articolo di questa nuova categoria, pensata appositamente per mettere a punto al meglio i catamarani Hobie Cat.

Premessa: le regolazioni ed il tuning saranno "passati" da quei equipaggi o tecnici-allenatori che attraverso il lavoro svolto sulle singole imbarcazioni hanno dimostrato profonda conoscenza e risultati di rilievo.

Cominciamo subito con il Wild Cat e le regolazioni che, oltre alla loro bravura, hanno permesso a Vittorio Bissaro e Carlo de Paoli, equipaggio Wild Cat Bolsena Yachting Sport – Hobiecat.it,  di vincere la Nazionale Formula 18 di Napoli 2012.

Il tuning, utilissimo, è dedicato alle condizioni meteo-marine trovate a Napoli, ma molto frequenti sui campi di regata. Inoltre possono rappresentare anche un punto di partenza per regolare al meglio il Wild Cat versione 2012, ulteriormente migliorato come scritto da Vittorio e Carlo.

Buona lettura!

——————————————————————-

Tuning Nazionale F18 Napoli equipaggio Wild Cat Vittorio Bissaro – Carlo de Paoli
Con il nuovo WildCat 2012 siamo riusciti ad essere veloci fin da subito, dimostrazione che le modifiche del nuovo modello sono centrate per queste condizioni di "vento medio".
Il nuovo disegno della randa e le derive lunghe aiutano molto in queste condizioni, con le regolazioni che abbiamo usato avevamo spesso la migliore velocità della flotta.
Qua di seguito i nostri trucchi … 😉
Regolazioni

Spreader Rake 45 mm, tensione rombi 40, sartie 26, rake 15 cm, carrellino fiocco interno sostegno piccolo rotaia, cunningham fiocco rimuovere appena le pieghe.
Bolina:
8/10 nodi:

  • rotazione alla deriva, cunningham 0-20 % su aumento raffica.
  • Randa piuttosto cazzata, privilegiare prua.
  • Fiocco regolato con filetti a segno, filetto balumina del fiocco non deve mai stallare (garantire sempre corretta apertura canale randa-fiocco).
  • Derive alzate 0-10 cm.

10/14 nodi:

  • rotazione tra deriva e estremo traversa di poppa, cunningham 20-60%.
  • Scotta randa mai troppo cazzata per garantire minimo svergolamento per superare agilmente le onde (più lasca che con acqua piatta).
  • Fiocco leggermente lascato.
  • Derive alzate 10-20 cm.

Buon vento!
Vitto e Carlo

——————————————————————-

Foto Antonella Panella

 

Rispondi